SanPietroburgo.it s.r.l. - Via San Senatore n. 2 - 20122 Milano - Tel: 02-867211 / 02-84256650 - Fax: 02-700434094

ORARI APERTURA: lunedi/venerdi 9 - 18:00 orario continuato

Home       Chi Siamo      Newsletter      Offerte       Area Downloads       Scarica il catalogo       Contatti

Tour individuali in hotel
Tour di gruppo in hotel
Viaggi in Camper
Viaggi a Samarcanda
Crociere Fluviali in Russia
Viaggi in moto
Transiberiana
Viaggi di Nozze in Russia
Viaggi in Cina
Viaggi di istruzione
Studiare Russo
  Visti per la Russia
  Altri visti
  Voli per la Russia
  Prenotazione Hotel
  Appartamenti
  Treni russi
  Vendita immobili
  Notti Bianche
  Hermitage
  Rivoluzione russa 1917-2017
  Auto d'epoca
  Anello d'Oro
  Cultura
  Vivere SPB
  Foto Gallery
  Saintpetersbourg.net
  Salento Viaggi Vacanze
  Appartamenti Otranto
  Scambio link




Da 1240 euro

valida fino al

12/01/2018

Da 1140 euro

valida fino al

12/01/2018

Da 1390 euro

valida fino al 12/01/2018

Da 1640 euro

valida fino al 12/01/2018

Da 1140 euro

valida fino al

12/01/2018

   Da 1140 euro

valida fino al

12/01/2018

   Da 1140 euro

valida fino al

12/01/2018

1390 euro

valida fino al

12/01/2018

1640 euro

valida fino al

12/01/2018

1240 euro

fino al 12/01/2018

1140 euro

fino al 12/01/2018

790 euro - tutto compreso!

offerta tutto compreso

fino al 31/07/2017

1140 euro

fino al 12/01/2018

790 euro - tutto compreso!

offerta tutto compreso

fino al 31/07/2017

Scopri tutte le nostre offerte del mese!


Viaggi di nozze in Russia


IL MATRIMONIO RUSSO: USANZE, RITI E TANTA VODKA

Il rito del matrimonio è sempre legato agli usi e costumi dei vari Paesi. Con l’avvento della globalizzazione si è creata, soprattutto in Occidente, una certa uniformità. Tuttavia alcune usanze tipiche sono rimaste nel matrimonio russo.
In Russia il matrimonio è una grande festa. Scopriamone insieme le tappe più curiose.


Il matrimonio nella Storia russa
Nell’antica Rus il rito del matrimonio era diviso in varie fasi. La prima era la richiesta. Esistevano delle figure di intermediarie che raccomandavano la sposa e la supportavano nella ricerca di un fidanzato ideale. Una volta che lo sposo e la sposa si erano “trovati” iniziava la fase della presentazione. Essa doveva avvenire rigorosamente in presenza dei genitori. Era proibito per i due futuri sposi vedersi a tu per tu. In genere veniva organizzata una cena con le due famiglie in cui il padre della sposa annunciava il fidanzamento. Iniziava una sorta di banchetto per festeggiare il fidanzamento e si stabiliva il luogo e la data del matrimonio. Già all’epoca dell’antica Rus si usava fare l’addio al celibato e al nubilato. Il luogo prescelto non era una discoteca, bensì la banja, una sorta di terme russe.
Il matrimonio non durava soltanto un giorno. Infatti il rito durava più di ventiquattro ore. Il fulcro era la cerimonia religiosa in chiesa in cui gli sposi si dirigevano con tutto il seguito della famiglia e degli invitati.


Organizzazione del matrimonio
La scelta dell’abito ricade ovviamente sulla sposa e sullo sposo che possono essere aiutati nella scelta dai due testimoni. Si dice che porti sfortuna utilizzare o anche solo provare l’abito e/o il velo di un’altra sposa. Nei matrimoni russi bisogna stare attenti alle superstizioni: dal 2001, infatti, è nata la moda di sposarsi nelle date con tre numeri uguali, ad esempio primo gennaio duemila e uno. Secondo alcune ricerche poi svoltesi a posteriori si è scoperto che in queste date con tre numeri identici sono stati registrati più matrimoni. Questo perché le date che contengono tre numeri della stessa cifra sembra portino fortuna. In particolare il numero due è considerato l’unione dei principi maschili e femminili e rappresentano, quindi, la felicità dell’unione matrimoniale.
In Russia l’età media per sposarsi è di ventisette anni per gli uomini e di venticinque per le donne.
La sposa indossa nella maggioranza dei casi un abito bianco. E’ curioso sapere che una volta, invece, le spose indossavano un abito blu. Per lo sposo il colore dell’abito in genere è panna o grigio anche se ultimamente è stato introdotto l’abito scuro. Anche nei matrimoni russi c’è molta superstizione: lo sposo non deve vedere l’abito della sposa prima del giorno del matrimonio.
Per quanto riguarda la scelta della data, la stagione più gettonata per il matrimonio russo è senz’altro l’estate. C’è, però, una credenza secondo la quale porti sfortuna sposarsi nel mese di maggio. Questo perché dalla parola “maj”, che significa appunto “maggio”, deriva “maitsa” che significa “tormentare”. Quindi chi si sposa in maggio verrà tormentato per il resto della vita!
La sposa deve necessariamente possedere un bouquet. Mentre in Italia le spose scelgono vari fiori, diversi a seconda dei propri gusti, in Russia il fiore prediletto delle spose è sicuramente la rosa, in tutte le sue numerose varianti. Anche in Russia vive l’usanza per cui, verso la fine della cerimonia, la sposa deve lanciare il bouquet alle invitate single. Chi acciuffa il bouquet sarà la prossima sposa.
Lo sposo e la sposa devono scegliere un testimone ciascuno. I testimoni non devono essere fidanzati o sposati. I testimoni devono supportare gli sposi nella scelta dell’abito e organizzare l’addio al celibato e al nubilato. Nei matrimoni russi, inoltre, i testimoni devono occuparsi dell’organizzazione di alcuni giochi e scherzi. Uno di questo viene chiamato “il riscatto della sposa”. Prima di recarsi all’ufficio preposto per il rito civile, infatti, la sposa si chiude in casa e lo sposo, appoggiato dal proprio testimone, è obbligato a svolgere una serie di prove per liberarla. Spesso si tratta di prove canore , di ballo, quiz sull’amore e sul matrimonio; oppure deve corrompere la famiglia della sposa e altri invitati con cibo e vodka.


Il rito del matrimonio: civile e religioso
La maggioranza dei matrimoni russi avviene con rito civile. Anche gli sposi che scelgono di coronare il loro sogno d’amore con un rito religioso, in questo caso ortodosso, devono prima organizzare il matrimonio civile. In genere il tempo richiesto per la preparazione dei documenti è di circa due mesi. Gli sposi devono recarsi nell’Ufficio di Stato Civile con la sigla ZAGS dove avvengono le registrazioni degli atti. Nelle piccole città l’ufficio è unico, mentre nei grandi centri, come la capitale, Mosca, o San Pietroburgo, ce ne sono uno per distretto. La cerimonia civile può tenersi anche lo stesso giorno di quella religiosa. L’importante è che prima sia officiata quello civile. Per chi effettua solo un matrimonio civile, negli ultimi anni la semplice cerimonia è stata arricchita con la famosa marcia nuziale prima dell’ingresso negli uffici dello ZAGS. Al termine della cerimonia gli sposi fanno un brindisi e lanciano i bicchieri alle proprie spalle. La rottura dei calici, infatti, è considerata un porta fortuna per i novelli sposi.
Il rito religioso ortodosso, invece, è composto di due parti: il fidanzamento e l’incoronazione.
Il primo rito è quello del fidanzamento che avviene all’ingresso della chiesa, nel cosiddetto vestibolo, oppure alle porte della chiesa. Non avviene nei pressi dell’altare in quanto questo rito vuole indicare l’avvicinamento alla vita matrimoniale (e quindi deve avvenire all’inizio della chiesa). Gli sposi arrivano accompagnati dai testimoni, che devono stare accanto, il testimone dello sposo alla sua destra, mentre la testimone della sposa alla sua sinistra. Il prete come prima cosa porge agli sposi dei ceri e li benedice. Gli anelli vengono precedentemente benedetti con acqua santa e poggiati sull’altare. In origine la fede dello sposo doveva essere d’oro, mentre quella della sposa d’argento. Oggi, invece, si tende ad uniformare il materiale per entrambi gli anelli. Nel rito ortodosso lo scambio degli anelli avviene tre volte. Il pope mette l’anello all’anulare della mano destra.
Una volta terminato questo rito, gli sposi procedono verso il centro della chiesa per il rito dell’incoronazione. Questo rito inizia con gli sposi che si devono posizionare sopra un tappeto. Il Pope per tre volte pone sul capo degli sposi due corone, mentre le mani dello sposo vengono legate a quelle della sposa con un nastro.
Dopo l’incoronazione il pope benedice una coppa di vino e la porge agli sposi i quali prenderanno un sorso. Segue, quindi, una piccola processione in cui il pope guida gli sposi attorno al centro della chiesa per tre volte. In questo giro i testimoni devono seguire lo sposo e la sposa sorreggendo sopra le loro teste le due corone. Gli sposi hanno ancora le mani legate con il nastro. Al termine di questa piccola processione il pope scioglierà il nastro e darà loro la benedizione finale. Prima di uscire dalla chiesa è consuetudine che gli sposi si rechino presso l’iconostasi per la venerazione delle icone.


Le foto di rito
Una volta terminata la cerimonia, più spesso civile, a volte anche religiosa, gli sposi iniziano una sorta di corteo per la città, insieme a una parte di invitati. Sempre più spesso, soprattutto a Mosca, si vedono girare moderne e “eccessive” limousine che trasportano sposi e invitati da un capo all’altro della città. Gli sposi sostano nei luoghi più belli della città per scattare foto ricordo. E’ tradizione lasciare anche un fiore. Le tappe imperdibili sono la piazza Rossa, il piazzale dell’Università (con la vista panoramica sulla capitale) e il giardini Aleksandrovkij a Mosca e la cattedrale del Salvatore sul Sangue Versato, il lungo Neva e la piazza dell’Ermitage a San Pietroburgo. Gettonate sono anche le residenze con i grandi parchi: Tsarizino e Kolomenskoe a Mosca e Pushkin e Peterhoff a San Pietroburgo. Il giorno tipico delle spose in Russia è senz’altro il sabato.


Il banchetto nuziale
Prima del banchetto, dopo la fine del rito civile e/o religioso avviene una cerimonia tipica dei matrimoni russi. La cosiddetta cerimonia del pane. Una delle due madri degli sposi regala un ciambella di pane decorata con fiori anch’essi di pane e con al centro una saliera. Gli sposi devono staccare un pezzo di pane senza utilizzare le mani: secondo la tradizione, chi dei due staccherà il pezzo più grosso sarà colui (o colei) che comanderà in casa. Ai banchetti, nella maggior parte dei casi in un ristorante, le tavole sono già imbandite, all’arrivo degli sposi e degli invitati, con numerosi antipasti freddi e bevande. I camerieri successivamente portano gli antipasti caldi e i secondi. I piatti tipici sono insalata russa, chiamata “Olivie”, funghi, carne e pesce. Immancabile è la vodka, la bevanda tipica russa, che scorre a fiumi durante i matrimoni russi. A turno gli invitati si cimentano in brindisi con lunghissimi e pomposi discorsi di auguri per gli sposi. A tal proposito è importante il ruolo del “Tamadà”, una figura di origine georgiana, una sorta di regista, seduto a capotavola, che stabilisce chi e quando può mangiare, propone brindisi e guida gli sposi a ballare non solo danze popolari, ma anche canzoni moderne. E’ sempre il Tamadà che organizza giochi per gli sposi e gli invitati. Alcuni di questi giochi sono braccio di ferro e corsa con i sacchi.
Durante il banchetto nuziale spesso gli invitati intonano il grido “Gorko” e gli sposi devono baciarsi. E’ un po’ come il nostro coro “bacio”, anche se letteralmente il termine “Gorko” significa amaro. Questo perché in origine la sposa passava tra gli invitati con un vassoio sul quale erano disposti bicchierini di vodka. L’invitato doveva bere la vodka e confermare che era vodka (e non acqua) gridando, appunto, “Gorko”. In cambio riceveva un bacio dalla sposa.
In Russia non si usa fare regali agli invitati. Non è in uso la pratica della lista nozze. Anzi: regalare coltelli e forchette è considerato un segno di malaugurio. In genere gli invitati danno dei soldi a fine cerimonia. Un’altra usanza è che i bambini più piccoli presenti al ricevimento vengano fatti passare tra i tavoli per raccogliere soldi. Si dice che il bambino che avrà raccolto più soldi rappresenti il sesso del primogenito della coppia di novelli sposi. La sposa a fine ricevimento regala a tutti gli invitati un dolce come bomboniera.


Il viaggio di nozze
Normalmente i viaggi di nozze degli sposi russi rimangono all’interno del territorio nazionale. Uno dei luoghi più gettonati è la zona dell’Anello d’Oro, intorno a Mosca, con le splendide città di Yaroslavl, Vladimir, Suzdal e Rostov. Perché non intraprendere allora una luna di miele, come gli sposi russi, alla scoperta di questo affascinante Paese?


Contattateci per maggiori informazioni ed esporci le richieste per il vostro viaggio di nozze

viaggio di nozze russia viaggio di nozze san pietroburgo viaggio di nozze mosca viaggio di nozze transiberiana viaggio di nozze uzbekistan samarcanda viaggio di nozze via della seta viaggio di nozze crociera sul volga viaggio di nozze luna di miele russia viaggio di nozze san pietroburgo luna di miele mosca luna di miele transiberiana luna di miele uzbekistan samarcanda luna di miele via della seta luna di miele crociera sul volga luna di miele lista nozze viaggio russia viaggio di nozze san pietroburgo lista nozze viaggio mosca lista nozze viaggio transiberiana lista nozze viaggio uzbekistan samarcanda lista nozze viaggio via della seta lista nozze viaggio crociera sul volga lista nozze viaggio viaggio di nozze russia viaggio di nozze san pietroburgo viaggio di nozze mosca viaggio di nozze transiberiana viaggio di nozze uzbekistan samarcanda viaggio di nozze via della seta viaggio di nozze crociera sul volga viaggio di nozze luna di miele russia viaggio di nozze san pietroburgo luna di miele mosca luna di miele transiberiana luna di miele uzbekistan samarcanda luna di miele via della seta luna di miele crociera sul volga luna di miele lista nozze tour russia tour di nozze san pietroburgo lista nozze tour mosca lista nozze tour transiberiana lista nozze tour uzbekistan samarcanda lista nozze tour via della seta lista nozze tour crociera sul volga lista nozze tour


Home Servizi ON-LINE! Contatti Area Downloads Visti per la russia Viaggi in camper in russia Privacy Condizioni generali di vendita
SanPietroburgo.it s.r.l. - Via San Senatore n. 2 - 20122 Milano - Tel: 02-867211 / 02-84256650 - Fax: 02-700434094

ORARI APERTURA: lunedi/venerdi 9-18.00 orario continuato

1999 - 2017© Copyright -  Sito realizzato da 650Mb web agency - made in Salento 
Page Rank Check
Contatta sanpietroburgo.it
anche su:
Sanpietroburgo.it su facebook Sanpietroburgo.it su Twitter Sanpietroburgo.it su Flikr Sanpietroburgo.it su myspace Sanpietroburgo.it su You tubeSanpietroburgo.it su Bliklist Sanpietroburgo.it su BiggerPocket Sanpietroburgo.it su B Kontakte Sanpietroburgo.it su Viaggiatori.net Crocierissime.it