0

SanPietroburgo.it s.r.l. - Via San Senatore n. 2 - 20122 Milano - Tel: 02-867211 / 02-84256650 - Fax: 02-700434094

ORARI APERTURA:
LAVORIAMO IN SMARTWORKING, CONTATTATECI VIA WHATSAPP. +39 327 3288498 O PER EMAIL
. IN UFFICIO RICEVIAMO SU APPUNTAMENTO.
RILASCIAMO TUTTI I TIPI DI VISTI PER LA RUSSIA E ORGANIZZIAMO TUTTI I TOUR PRESENTI NELLE OFFERTE

Home       Chi Siamo      Newsletter      Offerte       Area Downloads       Scarica il catalogo       Contatti

Tour individuali in hotel
Tour di gruppo in hotel
Viaggi in Camper
Viaggi a Samarcanda
Crociere Fluviali in Russia
Viaggi in moto
Transiberiana
Viaggi di Nozze in Russia
Viaggi in Cina
  Tour Georgia e Armenia
Viaggi di istruzione
Studiare Russo
  Visti per la Russia
  Altri visti
  Voli per la Russia
  Prenotazione Hotel
  Appartamenti
  Treni russi
  Vendita immobili
  Notti Bianche
  Hermitage
  Rivoluzione russa 1917-2017
  Auto d'epoca
  Anello d'Oro
  Cultura
  Vivere SPB
  Foto Gallery
  Saintpetersbourg.net
  Salento Viaggi Vacanze
  Appartamenti Otranto
  Scambio link




Da 1290 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

valida fino al

31/07/2022

Da 1190 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

valida fino al

31/05/2022

Da 1490 euro

valida fino al 30/06/2020

Da 2040 euro

valida fino al 31/05/2024

Da 1190 euro

valida fino al

31/05/2022

   Da 1190 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

valida fino al

31/05/2022

   Da 1190 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

valida fino al

31/05/2022

1490 euro

valida fino al

30/06/2020

2040 euro

valida fino al

31/05/2024

1290 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

fino al 31/07/2022

1190 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

fino al 31/05/2022

790 euro - tutto compreso!

offerta tutto compreso

fino al 30/04/2024

1190 euro (PRENOTAZIONE ENTRO IL 31.05)

fino al 31/05/2022

790 euro - tutto compreso!

offerta tutto compreso

fino al 30/04/2024

Scopri tutte le nostre offerte del mese!


Viaggi in treno - Transiberiana e Transmongolica 2020
Transiberiana Info - Storia - Curiosita' Città sulla Transiberiana Proposte viaggio 2020 Foto gallery
Città e località lungo la Transiberiana
Kazan

Ekaterinburg

Novosibirsk

Krasnoyarsk

Irkutsk Lago Baikal
Ulan Ude Khabarovsk Vladivostok Mongolia: Ulan Bator Dintorni Ulan Bator Pechino

viaggio transiberiana irkutskIRKUTSK


Irkutsk è una delle più importanti città della Siberia, tappa obbligata per chi intraprende il tour in transiberiana. Si trova nella parte orientale della regione e ha una popolazione di circa seicento venti mila abitanti. E’ una delle stazioni più importanti della ferrovia transiberiana, soprattutto perché rappresenta la sosta più vicina per visitare il lago Baikal. Il primo treno della transiberiana giunse a Irkutsk nel 1898.
Oltre a questo la città merita una visita; non a caso è soprannominata la Parigi della Siberia. E’ divisa, infatti, a metà dal fiume Angara. Il principale affluente a sinistra è il fiume Irkut che dà il nome alla città. Questo nome è stato, nel corso della storia, interpretato in vari modi. Alcuni sostengano che abbia origine da un termine mongolo che significa forza, energia, potenza. Sulla riva destra a partire dagli anni Sessanta sono stati risistemati gli argini, creando una serie di lungofiumi con parapetti in acciaio e granito. Si trova anche una spiaggia che sorge sul bacino artificiale che si è creato in seguito alla costruzione di una diga e di un’importante centrale idroelettrica.
La città, crocevia della transiberiana, fu fondata nella seconda metà del mille e seicento anche se le prime testimonianze di insediamenti umani risalgono a cinquanta mila anni fa. Sulle rive del fiume Angara sono stati, infatti, ritrovati resti di necropoli datate all’età della pietra. Il nucleo originario di Irkutsk èofferta tour transiberiana un’antica fortezza, nata nel 1661 per volere del governatore Jacob Pochabov che identificò in questa zona, un territorio favorevole alla nascita di una città per vari motivi. Innanzitutto era un luogo adatto allo sviluppo dell’agricoltura; si trovava, infatti, alla confluenza di grandi fiumi che consentivano anche pratici collegamenti. La città nasce comunque come una fortezza difensiva. Soltanto qualche decina di anni dopo comincia a riunirsi una prima comunità. Le mura difensive della fortezza furono ricostruite e venne aggiunto anche un fossato.
Tra il 1672 e il 1689 vennero costruiti i primi edifici in legno, in particolare un monastero maschile e, più tardi, uno femminile. Grazie anche allo sviluppo dei commerci con l’Oriente, in particolar modo con la Cina, la fortezza di Irkutsk cresce fino a diventare una vera e propria città. La città diventa sede di numerosi mercanti di pellicce, tè, zucchero e tessuti. All’inizio del mille e settecento un grande incendio provocò la distruzione di molti palazzi. Per questo di decise di passare all’utilizzo di mattoni.
Nella seconda metà del Settecento l’abolizione del monopolio sull’esportazione delle pellicce danno il via al cosiddetto “secolo d’oro” per il commercio della città lungo la linea della transiberiana. Molti mercanti giungono in Siberia anche dal Nord e si arricchiscono notevolmente non solo grazie alle pellicce, ma anche con la produzione alimentare e metallurgica. L’impennata del commercio è importante anche perché le famiglie di mercanti si arricchiscono e contribuiscono allo sviluppo culturale della città. Donano, infatti, ingenti capitali per la costruzione di scuole, biblioteche, chiese, ospedali e treno irkutskteatri. La sfera culturale diventa sempre più importante e continuerà a costituire un pilastro fino ai giorni nostri. Ancora oggi, infatti, la città siberiana della linea transiberiana vanta un sistema bibliotecario piuttosto notevole. La più antica biblioteca, quella del museo di storia locale, custodisce più di novanta mila volumi, alcuni dei quali risalgono al diciottesimo secolo.
Una data importante nella storia della città di Irkutsk è il 1775, anno in cui un grosso incendio distrusse praticamente tutto il centro città. I danni furono tali che alcuni anni dopo, si dovette procedere alla demolizione delle storiche mura della fortezza, simbolo della città. Nonostante questo, però, Irkutsk continua nel suo sviluppo: è una città al passo con i tempi, i cui abitanti sono alla moda e hanno una forte influenza occidentale. I contatti con la Russia europea, in particolare con San Pietroburgo, sono mantenuti anche grazie agli esiliati che vengono inviati nella città siberiana. Sono i famosi decabristi, così chiamati dalla rivolta a cui diedero vita nel mese di dicembre del milleottocentoventicinque. I più noti sono i principi Trubezkoj e Volkonskij. Negli anni del loro esilio i salotti delle loro case diventano il centro della vita culturale della città siberiana. Poeti, letterati, attori e musicisti si riuniscono e danno vita a spettacoli teatrali, letture pubbliche, ecc. Oggi sono state trasformate in case-museo.
Nel 1789 un altro incendio distrusse il centro storico, provocando ingenti danni. Questo incendio fu talmente disastroso che si usa distinguere un periodo pre e uno post incendio. Molti documenti storici e reperti vennero persi per sempre. irkutsk tour transiberiana
chiesa  irkutskLa vicinanza con la Russia europea, alla quale a quest’epoca Irkutsk è già collegata con la ferrovia transiberiana, è testimoniata anche dal fatto che anche Irkutsk all’inizio del Novecento è investita dall’ondata rivoluzionaria di Mosca e San Pietroburgo. Anche a Irkutsk si verificano numerosi scioperi e rivolte tra il 1905 e il 1907. A seguito dello scoppio della prima guerra mondiale, molti abitanti di Irkutsk, oltre diecimila, furono richiamati nell’esercito.
Dopo la seconda guerra mondiale Irkutsk si è sviluppata soprattutto grazie all’industria. Sono sorti grossi centri per la produzione aeronautica, radio elettronica, metallurgica e automobilistica. Si tratta di una produzione orientata soprattutto al mercato interno.
Oggi la città è un importante centro universitario. Per coloro che raggiungono queste zone in treno con la transiberiana, Irkutsk è certamente una tappa obbligata anche per la visita dei suoi numerosi musei.
Uno dei più antichi è quello di storia locale, inaugurato nel 1782 inizialmente come sede in Siberia della società geografica russa . In realtà l’edificio originario andò distrutto in seguito al terribile incendio che distrusse il centro storico di Irkutsk nel 1879. Questo causò la perdita di numerosi reperti. Il museo fu completamente ricostruito in uno stile questa volta moresco.
Un altro museo importante, ma di recente istituzione, è quello dedicato alla storia della città. Fu inaugurato nel 1996 e presenta le personalità più importanti di Irkutsk.

 

 

 

museo biakal transiberianaMUSEO ARCHITETTONICO-ETNOGRAFICO DI TALTSY, TAPPA IMPERDIBILE LUNGO LA TRANSIBERIANA


Una delle tappe imperdibili per chi affronta un tour in transiberiana è senz’altro il museo architettonico-etnografico di Taltsy. Si tratta di un complesso di monumenti storici, architettonici ed etnografici dei secoli che vanno dal diciassettesimo al ventesimo . E’ situato sulla riva destra del fiume Angara, al quarantasettesimo chilometro della strada che conduce dalla città di Irkutsk al lago Baikal, la perla del viaggio in transiberiana. Questo complesso a cielo aperto dà ai viaggiatori della transiberiana la possibilità di entrare in diretto contatto con la cultura materiale e spirituale delle popolazioni che vivevano e vivono sulle sponde del lago Baikal, tappa imperdibile per chi affronta il tour in tranberiana.
Nel museo di Talrsy sono ricreate quattro zone storico-culturali: una russa, una buriata, una riguardante la popolazione degli Evenchi e dei Tofalari. Si tratta di popolazioni native della zona del Baikal, il lago che si trova sul tragitto della mitica ferrovia transiberiana.
La zona di esposizione dedicata alla cultura russa della regione dell’Angara, che prende il nome dal fiume omonimo che bagna la città di Irkutsk, sulla linea della Transiberiana, raccoglie monumenti di architettura lignea della zona risalenti al periodo che va dal diciassettesimo al ventesimo secolo, che sono stati prelevati dai territori delle province di Bratskij e Ilimskij, nella regione di Irkutsk, crocevia della transiberiana. offerta tour transiberiana
Il complesso espositivo “il villaggio parrocchiale”, che ricostruisce un centro amministrativo risalente al periodo tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo, include il complesso del “direttivo parrocchiale”, la scuola parrocchiale, la tenuta del sacerdote e quella del cosacco di città. I monumenti più interessanti di questa zona sono la torre Spasskaya (1667) e la Chiesa di Kazan (1679).
Ad arricchire il quadro della vita dei vecchi abitanti della regione del Baikal i viaggiatori che effettuano il viaggio in transiberiana, trovano l’esposizione dei mulini a cascata risalenti alla fine del diciannovesimo secolo, il villaggio di case in legno, costituito dalle case dei contadini dei secoli diciassettesimo, diciottesimo e diciannovesimo e il cimitero .
Ogni anno questo museo è visitato da circa cento quaranta mila persone, la maggior parte delle quali si reca in queste zone affrontando il tour in treno sulla mitica transiberiana. Al suo interno vengono celebrate anche le principali feste tradizionali: Natale, Carnevale, Pasqua e festa della Trinità. Attorno al museo di Taltsy i viaggiatori della transiberiana possono vedere le botteghe di svariati artigiani, tra cui abili tessitori, che intrecciano rami di vite, e altri che creano manufatti dalla corteccia e dall’argilla. Alcune case contadine sono state trasformate in officine, dove questi artigiani mostrano i loro lavori e i metodi di lavorazione. Il museo Taltsy, infatti, non è solo un custode della cultura e della storia delle popolazioni del Baikal, ma anche un centro in cui gli artigiani locali mostrano la loro arte.

 

LA STORIA DEL MUSEO TALTSY, UN ANGOLO DI ANTICO LUNGO LA TRANSIBERIANA


tour organizzato transiberianaAll’inizio degli anni Sessanta del ventesimo secolo, durante la costruzione della centrale idroelettrica di Ust-Ilimsk, si presentò il problema della salvaguardia di alcune opere di valore inestimabile, quali la torre Spasskaya e la Chiesa di Kazan. Esse infatti si trovavano proprio nella zona che avrebbe dovuto costituire il bacino della centrale, non lontano dal fiume Angara.
In questi anni comincia ad essere percepito il problema della conservazione del patrimonio artistico-culturale, soprattutto degli elementi di architettura lignea. In molte regioni del Paese si cominciano a costituire i primi musei a cielo aperto. Tra queste, anche in quella di Irkutsk, luogo strategico da un punto di vista economico e commerciale, collegata alle altre regioni della Russia grazie alla ferrovia transiberiana.
Il 9 gennaio del 1966 il consiglio regionale di Irkutsk approva la creazione di un museo di architettura popolare.
L’architetto moscovita Galina Gennadevna Oranskaya viene incaricata di scegliere un sito dove costruire il futuro museo. La Oranskaya sceglie il tratto di Taltsy, nel punto in cui è bagnato dal fiume Angara, non lontano dal passaggio della ferrovia transiberiana. Questo luogo viene menzionato per la prima volta nel 1758, quando, sulla sua terra viene fondato un convento femminile. Nel 1784 il famoso studioso e viaggiatore Eric Gustav Laxman, nel luogo di confluenza del Talzinki con l’Angara, scoprì delle sabbie vitree. In collaborazione con Alexander Baranov, un ex commerciante di camion polacchi, e all’epoca amministratore di una società russo-americana, Laxman fece costruire in questa zona una vetreria, la quale, oltre alla produzione ordinaria, produceva contenitori di vetro per il trasporto di alcool in Cukotka, Alaska e California e alla miniere di oro della Siberia Orientale. Accanto alla fabbrica nacque un villaggio e nel 1859 fu tour gruppo transiberianacostruita una chiesa ortodossa in legno. Col tempo nel villaggio sorsero anche una fabbrica per la cardatura della lana e una di porcellane, ma quest’ultima negli anni Ottanta del diciannovesimo secolo fu chiusa.
Nel 1955 la zona di Taltsy, unitamente alla vetreria e al villaggio circostante, si ritrovarono nel territorio destinato al bacino della futura centrale idroelettrica di Ust-Ilimsk. Tutti i macchinari vennero smontati e spostati a Tulun dove fu eretta nuovamente la vetreria. Dopo l’allagamento il territorio risorse a nuova vita, soprattutto grazie alla costituzione del museo a cielo aperto che ebbe inizio nel 1970 e al flusso di turisti che visitavano queste zone, giungendo da Mosca con i viaggi in transiberiana.
Nel futuro museo furono trasportati non solo la torre Spasskaya e la chiesa di Kazan, ma anche numerose altre opere di architettura lignea. Il museo fu inaugurato il 18 luglio del 1980.
Nel 1995, con un decreto del Presidente della Federazione Russa, il museo è stato dichiarato patrimonio storico e culturale. Fino al 1999 il museo era aperto solo durante il periodo estivo. A partire da questa data cominciò a funzionare tutto l’anno. Per chi effettua il tour in transiberiana il museo di Taltsy è una tappa imperdibile che consente, durante la sosta dopo il lungo tratto da Mosca, di immergersi nella cultura siberiana dei secoli scorsi.



transiberiana, viaggio in treno in transiberiana, transiberiana russia, mosca-vladivostok, offerta viaggio transiberiana, offerte viaggi transiberiana, offerte viaggio transiberiana, lako baikal, mosca-pechino, mosca-ulan bator, mosca-ulan bataar, transiberiana luglio, transiberiana, giugno, transiberian estate, transiberiana agosto transiberiana, viaggio in treno in transiberiana, transiberiana russia, mosca-vladivostok, offerta viaggio transiberiana, offerte viaggi transiberiana, offerte viaggio transiberiana, lako baikal, mosca-pechino, mosca-ulan bator, mosca-ulan bataar, transiberiana luglio, transiberiana giugno, transiberiana estate, transiberiana agosto , transiberiana 2020, viaggio transiberiana 2020 transiberiana, viaggio in treno in transiberiana, transiberiana russia, mosca-vladivostok, offerta viaggio transiberiana, offerte viaggi transiberiana, offerte viaggio transiberiana, lako baikal, mosca-pechino, mosca-ulan bator, mosca-ulan bataar, transiberiana luglio, transiberiana, giugno, transiberian estransiberiana, viaggio in treno in transiberiana, transiberiana russia, mosca-vladivostok, offerta viaggio transiberiana, offerte viaggi transiberiana, offerte viaggio transiberiana, lako baikal, mosca-pechino, mosca-ulan bator, mosca-ulan bataar, transiberiana luglio, transiberiana giugno, transiberiana estate, transiberiana agosto , transiberiana 2020, viaggio tratransiberiana viaggio transiberiana viaggio in transiberiana viaggi in transiberiana viaggi transiberiana viaggiare in Transiberiana da Mosca a Vladivostok in Transiberiana da Mosca a Pechino in transiberiana da Mosca a Ulan Bator in transiberiana transmongolica ferrovia transiberiana informazioni transiberiana info transiberiana treno transiberiana biglietteria transiberiana biglietti treno transiberiana tour in transiberiana tour transiberiana viaggio organizzato in transiberiana tour organizzato transiberiana offerta viaggi organizzati transiberiana offerta tour organizzato transiberiana viaggi di gruppo transiberiana tour di gruppo in transiberiana proposta viaggio transiberiana proposta tour in transiberiana russia in treno transiberiana agosto </span>

 

Scarica qui in formato WORD servizi e proposte viaggio in Transiberiana - Transmongolica

Scarica qui in formato PDF servizi e proposte viaggio in Transiberiana - Transmongolica

 

Per maggiori informazioni e per richiederci una quotazione dei servizi scelti, invia una mail o contatta i nostri uffici

 


Home Servizi ON-LINE! Contatti Area Downloads Visti per la russia Viaggi in camper in russia Privacy Condizioni generali di vendita
SanPietroburgo.it s.r.l. - Via San Senatore n. 2 - 20122 Milano - Tel: 02-867211 / 02-84256650 - Fax: 02-700434094

ORARI APERTURA: LAVORIAMO IN SMARTWORKING, CONTATTATECI VIA WHATSAPP. +39 327 3288498 O PER EMAIL
IN UFFICIO RICEVIAMO SU APPUNTAMENTO.
RILASCIAMO TUTTI I TIPI DI VISTI PER LA RUSSIA E ORGANIZZIAMO TUTTI I TOUR PRESENTI NELLE OFFERTE

1999 - 2020© Copyright -  Sito realizzato da 650Mb web agency - made in Salento 
Page Rank Check
Contatta sanpietroburgo.it
anche su:
Sanpietroburgo.it su facebook Sanpietroburgo.it su Twitter Sanpietroburgo.it su Flikr Sanpietroburgo.it su myspace Sanpietroburgo.it su You tubeSanpietroburgo.it su Bliklist Sanpietroburgo.it su BiggerPocket Sanpietroburgo.it su B Kontakte Sanpietroburgo.it su Viaggiatori.net Crocierissime.it